L’Energia del Legno

marzo

11

2019

L’Energia del Legno

“La Roverella è l’ultima delle querce a gemmare: il verde delle sue gemme brillanti sembra aver raccolto tutta la luce della stagione nuova e si mostra con un colore di tenera bellezza vitale che commuove.

L’aria e il vento, generato dall’incontro di opposti, in questa stagione favoriscono gli scambi. Solo il cedere del legno, elastico e coraggioso insieme, può accogliere tant’aria e resisterle per trovare in quel movimento indizi di cambiamento.

In queste terre del sud il profumo delle spinose ginestre in fiore viene portato lontano. E pure il respiro va più a fondo a ricercare odori nuovi, conosciuti da sempre.

E pure gli occhi si nutrono della bellezza di forme e colori che preannunciano, che lasciano guardare avanti sino al tempo dei frutti”.

(Riflessioni di Anna M.)

***

Così che la vista ci proietta all’esterno, ci mette in relazione con quanto può essere molto lontano da noi, e il colore verde è quello che attenua, che rilassa e riposa rispetto alle frequenze della luce che appartiene alla stagione nuova.

L’energia dell’elemento “Legno” è l’energia della costruzione, della ricrescita, del rinnovamento. Le gemme lentamente si gonfiano per espandersi e poi aprirsi e fiorire,  così la stagione della primavera realizza se stessa nella promessa, nella speranza, nella dimenticanza del freddo inverno appena trascorso.

All’energia Legno appartengono gli organi fegato e cistifellea. Il fegato che ha la funzione di purificare il sangue, è l’unico organo capace di autorigenerarsi. Alla funzione epatica è legata pure l’esperienza del sogno, inteso come purificazione della mente e pure del corpo. Se il fegato è collegato con la capacità di programmare, la cistifellea mette in atto quanto programmato; “valuta” la giusta decisione; si occupa di controllare la quantità degli enzimi digestivi, compresa la saliva e i succhi pancreatici intestinali. Dunque tutto si collega alla realizzazione.

L’energia Legno è l’energia della realizzazione di sé che va oltre il saper fare.

Quando l’energia Legno è in equilibrio, esprime l’attesa di se stessi e mai l’aspettativa di qualcun altro”(tratto dal libro “Risonanze” di #RiccardoCiccolella).

Libere riflessioni di un’allieva della Scuola di Counseling Fileoenergetico – Associazione “Macroscopio” di Martina Franca.

Lascia un commento

La tua e-mail non sarà pubblicata

Puoi usare i seguenti attributi e tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>